Quali sono i rischi per un’azienda?

Il rischio aziendale si focalizza su una serie di fenomeni che non consentono all’impresa di realizzare efficacemente la sua funzione di produzione. Variabili che incidono sull’esistenza o meno dell’azienda stessa.

Una sostanziale differenziazione si pone tra rischio aziendale generico e rischio aziendale specifico. Il rischio aziendale generico è inteso come la probabilità che l’azienda stessa non riesca a finanziare nell’arco di un lungo periodo le componenti produttive utilizzate all’interno dell’azienda.

Il rischio specifico d’impresa considera al contrario, i differenti aspetti dell’attività d’impresa. Quest’ultimi sono tra loro collegati in un sistema di relazioni che prende il nome di “sistema dei rischi d’impresa”.

La presenza di questo tipo di relazioni che intercorrono tra i differenti rischi “specifici” aziendali danno luogo a ciò che viene denominato in gergo “effetto di riproduzione di rischi” secondo cui ogni manifestazione di evento rischioso è esposto a quello che prende il nome di “andamento a cascata”.

Prima di fare una qualsiasi classificazione dei rischi d’impresa è necessario premettere che  difficilmente si può giungere a fornire una spiegazione e/o comprensione adatta a tutte le situazioni che si possono verificare all’interno di una azienda.

Quali sono i principali rischi in cui può incorrere un’impresa?

Tre sono i principali rischi per l’impresa:

  • Rischio economico
  • Rischio finanziario
  • Rischio patrimoniale o extra-patrimoniale

 

 

Il rischio economico è legato alla stabilità che si crea tra costi e ricavi e dunque ha notevole incidenza sugli effetti del reddito prodotto dall’impresa. Il rischio economico è un fattore da analizzare molto scrupolosamente in quanto riguarda le competenze di chi governa dall’alto l’azienda e quindi ha un impatto notevole sulla gestione manageriale dell’impresa.

Il rischio economico è determinato da una serie di variabili di incertezza che incidono in maniera determinate sul reddito e sulla ricchezza non solo di imprese e o aziende ma anche sulla famiglia stessa.

Il rischio finanziario incide sulla fluidità monetaria aziendale è legato al gettito monetario in entrata ed in uscita; in questo frangente l’elemento del rischio è legato alla mutevolezza indefinita degli investimenti. Si deduce quindi che per il rischio finanziario una variabile costante che lo determina è l’incertezza .

I titoli azionari sono un classico esempio di attività di rischio: di fatti è praticamente quasi impossibile conoscere se il valore delle azione, e dunque del suo prezzo, aumenterà o diminuirà nel tempo.

Nel campo della finanza i Treasury Bill americani o i BOT italiani sono privi o quasi di rischio,ciò perché il loro tasso di interesse è privo di rischio ( Risk-free interest rate ). Questi titoli, definiti anche Titoli di Stato, sono importanti in quanto diventano il tasso di riferimento, dunque il tasso più basso sul mercato che consentono una serie di investimenti a rischio zero.

 

Il rischio patrimoniale o extra- patrimoniale è quel rischio che aggrava direttamente sulle attività e sul patrimonio dell’impresa.

Il rischio patrimoniale è un rischio certo, nel senso che ogni investitore che abbia apportato a diverso titolo capitali nell’attività d’impresa,incorre nel pericolo di perdere,parzialmente o per intero, le quote,gli utili e gli interessi che si aspetta di ricavarne dal medesimo investimento. Il pericolo del rischio patrimoniale è maggiore fonte di danno se l’attività d’impresa è esercitata all’interno di società di persone,ove gli investitori rischiano in tutto anche i propri beni personali.

Il rischio extra-patrimoniale è concatenato a quegli avvenimenti che interessano non tanto quanto avviene all’interno dell’attività d’impresa ma si riferisce ai rapporti che legano l’azienda ai suoi “pali di sostegno” stakeholders , con cui l’azienda ha intrecciato una serie di fitti rapporti. Nel caso in cui si verificassero delle perdite all’interno di questi “appoggi” ne verrebbe danneggiata ed ostacolata nella sua attività l’impresa stessa. In questa catastrofica prospettiva  non solo gli investitori subirebbero delle ingenti perdite economiche ma ne patirebbero le conseguenze anche coloro i quali non hanno concorso direttamente alla formazione del capitale dell’impresa come, per esempio, i dipendenti, qualsiasi sia il loro livello di responsabilità e di retribuzione. Altri soggetti coinvolti in questo genere di rischio sono la collettività, per cui la la pedante inclinazione a produrre ricchezza è fonte generale di benessere; gli Enti Pubblici che percepirebbero una forte riduzione delle entrate collegate al prelievo fiscale.

It's only fair to share...Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email
Print this page
Print
Contatti

BOLOGNA


Telefono: +39 051.0417164
Mobile: +39 324.8860294
Email: info@consulenzaaziendalefiscale.com

RIETI


Telefono: +39 0746.481425
Mobile: +39 338.4033353
Fax: +39 0746.293367